Pedalando lungo il Trasimeno

0
(0)

Una delle tante meraviglie dell’Umbria è “meriggiare” assorti, dopo una pedalata lungo le sponde del Trasimeno.

Il lago Trasimeno, quarto lago per estensione in Italia, si può percorrere in bicicletta partendo da Castiglione del Lago (PG) attraverso una pista ciclabile lunga 71 km, oppure in macchina. E’ possibile noleggiare l’auto alla stazione di Chiusi Chianciano (oggi facilmente raggiungibile con treno Frecciarossa dalle principali stazioni di Milano-Firenze-Roma-Napoli) e percorrere la statale in direzione Perugia che circonda il lago.

 😎  MONTE DEL LAGO

A circa 20 km dall’uscita di Perugia ci siamo diretti in bici a Monte del Lago frazione di Magione, un piccolo borgo medioevale (oggi conta circa 160 abitanti) ma con una grande storia: nel 300 d.c. è entrato a far parte dei domini pontifici, formando così un autentico presidio religioso. Una tappa obbligatoria è la visita della Chiesa di Sant’Andrea; scendendo le scale che collegano il borgo alla statale si arriva al pontile da dove si può ammirare la bellezza e il paesaggio di buona parte del lago. Il pontile è posto di fronte all’isola  Polvese, la cui forma ricorda vagamente da lontano i cappelli grossolani della goliardìa universitaria.

😎  PEDALANDO LUNGO LE SPONDE

Sospesi tra la brezza del vento che soffia lieve con pochi colpi di pedalata (o camminando per 40 minuti) si arriva a San Feliciano, a circa 3 km da Monte del Lago. Un lungo muro di cinta posto all’ombra di una piccola pineta, ci accoglie quasi d’incanto. Improvvisamente si vede il borgo e scivolando verso il lungo lago si vede la prima piccola darsena che nasconde le barche dei pescatori. All’orizzonte si vede la Polvese, specchiata nel lago come una sentinella che segue accorta la nostra pedalata.

😎 IL MUSEO DELLA PESCA DI SAN FELICIANO

Ad un tratto un piccolo monumento in una minuscola piazza ci invita a visitare il vecchio pontile del paese. Entriamo poi in piccolo chiosco di fronte alla sponda dove ci si può rinfrescare con una bibita o meglio con un gelato. Ancora pochi metri, e di fronte ad una nuova piccola darsena si vedono ancora le stesse barche dei pescatori.  Solo adesso riusciamo a vedere la caratteristica di queste barche ….. Il fondo piatto! Cosi superata la cooperativa dei pescatori troviamo alla sua destra il museo della pesca, che vale sicuramete una visita. Il museo tra le sue immagini illumina la tua fantasia.

😯 INFORMAZIONI UTILI

Il museo della pesca di San Feliciano è visitabile da Marzo a Dicembre. Orari di apertura:

marzo
sabato e domenica 10,30 – 13,00 e 15,00 – 17,30
negli altri giorni aperto su prenotazione
aprile, maggio, giugno e settembre
dal giovedì alla domenica 10,00 – 12,30 e 15,00 – 18,00
negli altri giorni aperto su prenotazione
luglio e agosto
dal martedì alla domenica 10,30 – 13,00 e 16,00 – 19,30
negli altri giorni aperto su prenotazione
ottobre, novembre, dicembre
sabato e domenica 10,30 – 13,00 e 15,00 – 17,30
negli altri giorni aperto su prenotazione

Aperto tutta la settimana di Pasqua compreso lunedì dell’Angelo, 25 aprile, 1 maggio e 2 giugno (compresi i giorni di ponte se presenti). Aperto dall’ultima settimana di luglio fino alla prima domenica di agosto (o in ogni caso durante il periodo di svolgimento) in occasione della “Festa del Giacchio” dalle 21.30 alle 23.30

Ti è piaciuto questo articolo? Did you like this post?

Vota il post / Rate it!

Rating: 0 / 5. Num: 0

error: Il contenuto è protetto!