10 cose da vedere a Foligno

La nostra classifica delle 10 cose più belle da vedere a Foligno, una delle città più amene e interessanti dell’Umbria.

Foligno è terza città dell’Umbria, città barocca, città del Festival di Scienza e Filosofia (aprile), della Giostra della Quintana (giugno e settembre), della Fiera dei Soprastanti (settembre) e dei Primi d’Italia (settembre). Comune dinamico e vivace nel cuore della valle Spoletana, con un centro storico racchiuso ancora nell’originaria forma ellittica, merita sicuramente una visita. Basandoci sui vostri gusti e sulle recensioni presenti in rete, abbiamo stilato una classifica delle 10 attrazioni da non perdere, durante un soggiorno di uno o due giorni.

😎 Nel centro storico, visitabili a piedi:

1 Palazzo Trinci – Imperdibile gioiello architettonico del XIV secolo. Una delle più interessanti e meglio conservate dimore tardogotiche dell’Italia centrale con affreschi di Gentile da Fabriano e Ottaviano Nelli. Per maggiori informazioni clicca qui.

2 Basilica di Santa Maria Infraportas:  la chiesa più antica di Foligno, considerata uno dei più importanti esempi di architettura romanica del territorio e del centro Italia.

3 Duomo di San Feliciano con Museo Capitolare Diocesano e Cripta di San Feliciano – Il museo in particolare è uno scrigno d’arte con opere di rara bellezza. 

4 Calamita Cosmica – Singolare scultura contemporanea che rappresenta un enorme scheletro umano dell’artista Gino de Dominicis, controverso protagonista dell’arte italiana, conservata nella ex chiesa della Santissima Trinità in Annunziata.

5 Parco dei Canapè – L’antico parco della città, deve il suo nome agli 80 canapè che lo circondano (poltrone in materiale laterizio con ancora impresso il nome degli antichi proprietari).

6 Monastero di S. Anna – Chiamato anche Monastero delle Contesse è legato al nome del fondatore, il beato Paoluccio Trinci. E’ ricco di opere d’arte, in prevalenza di pittori folignati del Quattrocento.

7 Oratorio della Nunziatella – Un bellissimo oratorio del XV secolo che conserva tra le altre, il Battesimo di Gesù, pregevole opera dipinta tra il 1497 e il 1507 da Pietro Vannucci detto il Perugino.

8 Museo della Stampa di Palazzo Orfini – Raccoglie testimonianze sulla produzione della carta e sull’editoria folignate dal XV secolo ad oggi. Qui venne stampata, nel 1472, la prima copia della Divina Commedia di Dante Alighieri.

9 Museo d’arte contemporanea CIAC – Il Centro Italiano Arte Contemporanea è il punto d’arrivo di un’attenzione diffusa e crescente della città di Foligno verso la ricerca artistica contemporanea.

10 Vecchie Concerie e Percorso fluviale lungo il Topino – Per chi ha voglia di una bella passeggiata rilassante, accompagnato dallo scorrere dell’acqua.

😯 A pochi chilometri dal centro storico (in ordine di distanza):

1 Abbazia di Sassovivo (7 km) – Una delle più belle abbazie del centro Italia e una delle più antiche testimonianze della presenza benedettina nella Valle Spoletana.          

2 Cascate del Menotre (9 km) – Incantevoli e poco conosciute cascate nel cuore della valle del Menotre. Per maggiori informazioni clicca qui.

3 Eremo di Santa Maria Giacobbe di Pale (10 km)– Un gioiello incastonato nella roccia. Per maggiori informazioni clicca qui.

4 Comune di Montefalco (11 km) – Rimarrete stupiti da questo antico borgo e dalla qualità del vino Sagrantino, varietà autoctona di fama internazionale.

5 Comune di Bevagna (11 km)– Un tuffo nel medioevo in questo borgo perfettamente conservato. 

6 Comune di Trevi (12 km) – Un agglomerato medievale dal grande impatto visivo situato sulla sommità di una collina. Famoso per la produzione in zona dell’olio extravergine d’oliva e del sedano nero, presidio slow food.

7 Tempietto sul Clitunno (16 km) – Elegante edificio paleocristiano, poi tempietto longobardo. Patrimonio Unesco.

8 Campello sul Clitunno (18 km) – Pittoresco castello ben conservato (Campello Alto) e parco naturalistico (Fonti del Clitunno) che custodisce le sorgenti del fiume Clitunno.

9 Borgo di Rasiglia (20 km) – La “Venezia dell’Umbria” o borgo dei ruscelli”, per via dei corsi d’acqua che attraversano il piccolo centro della frazione. Registra un enorme successo di visitatori negli ultimi anni. Merita una visita anche il bellissimo Santuario della Madonna delle Grazie (per maggiori informazioni clicca qui). Da non perdere il presepe vivente il 26 Dicembre e 6 Gennaio.

10 Parco di Colfiorito e museo MAC (22 km) – Uno sterminato altopiano con un paesaggio incantevole e area naturale protetta. Il museo archeologico conta 1450 reperti legati all’antica città di Plestia.

error: Il contenuto è protetto!